LA NUOVA LEGGE REGIONALE SULLA CASA ATTACCA IL DIRITTO ALL’ABITARE!

La nuova proposta di legge regionale sull’abitare approvata dalla Giunta il mese scorso e che dovrà essere dibattuta e approvata dal consiglio regionale per diventare esecutiva, è passata in sordina. Non se ne parla né sui giornali né in tv né tantomeno per le strade.

Eppure questa nuova legge ha la pretesa, già dal titolo “Disciplina regionale dei servizi abitativi” e dalle dichiarazioni di chi se n’è fatto portavoce (“una delle leggi più importanti della storia della Regione Lombardia”), di essere una riforma globale dei servizi abitativi.

Si tratta di una manovra da 350 milioni di euro che verranno spesi NON per finanziare la manutenzione e l’assegnazione dell’attuale patrimonio pubblico sfitto; NON per salvaguardare il diritto per tutti ad avere un tetto da abitare MA per stravolgere la funzione sociale dell’edilizia pubblica, subordinarla ancora di più alle logiche di mercato, ai meccanismi di privatizzazione, a conseguenze di frammentazione delle fasce più deboli della popolazione: un altro attacco della guerra ai poveri! Le vecchie norme verranno abrogate e sarà proprio questo testo a contenere organicamente tutta la disciplina sull’abitare in Lombardia.

Per questo motivo riteniamo sia importante informare quante più persone sia possibile all’interno delle nostre città e di ogni quartiere su quanto sta accadendo, per spezzare questo silenzio.

L’opuscoletto di seguito vuole essere proprio uno strumento chiaro e comprensibile in questo senso.

Qui l’intervento di Paolo Ap a Radio Onda d’Urto:
http://www.radiondadurto.org/2016/01/13/casa-diritti-dignita-no-alla-nuova-legge-regionale-difendiamo-il-diritto-allabitare/

casadirittidignita

Scarica, leggi, diffondi l’opuscolo in pdf

Annunci